Browsing Tag:

Bimby

Cakes/ TORTE

Torta zebrata

Buongiorno!

Oggi va lascio una tortina di sicuro effetto, ideale per la colazione!
Alla cuochina è piaciuta tantissimo!
Tra l’altro è leggerissima: si prepara senza l’impiego del burro, con poche uova, un pizzico di cacao e via. Solo un pochino di pazienza per creare l’effetto “zebra”, ma nulla di complicato. Basta uno stuzzicadenti, ed il gioco è fatto.

Per voi, anche un semplice bouquet, direttamente dal nostro giardino…

Buona Colazione!

 

 

La Ricetta…
Ingredienti:

Continue Reading…

PANE E LIEVITATI

Focaccia dolce all’uva (ricetta con e senza Bimby)

Ottobre
Un tempo, era
d’estate,
era a quel fuoco, a quegli
ardori,
che si destava la mia
fantasia.
Inclino adesso
all’autunno
dal colore che
inebria;
amo la stanca
stagione
che ha già
vendemmiato.
Niente più mi
somiglia,
nulla più mi
consola,
di quest’aria che
odora
di mosto e di
vino
di questo vecchio sole
ottobrino
che splende nelle vigne
saccheggiate.
(V. Cardarelli)

La focaccia all’uva è un dolce tipico toscano.
La chiamano “ciaccia” o “schiacciata“, e viene fatta con l’uva rossa da vino, generalmente il Sangiovese. E’ un dolce gustosissimo e casereccio, che caratterizza il periodo delle vendemmie, quando l’uva è bella matura.
Può essere composta da uno o due diversi strati di pasta, farciti con l’uva. Ha una consistenza morbida, il sapore è quello del pane e dell’uva, dolce. La versione fiorentina prevede inoltre l’impiego di semi di anice.

Questa che vi propongo è la versione un po’ meno tipica, trovata sul web, con qualche mia modifica.

Ecco la ricetta…


Ingredienti:
Io ho usato una teglia rettangolare da 30×40 cm
– 500 g di farina 00
(la ricetta originale prevede la farina di tipo 0, ma io non ne avevo a sufficienza)
– 100 g di zucchero
– 15 g di lievito di birra
– 250 ml di acqua – 50 g di burro
(la ricetta originale prevede l’olio extravergine d’oliva, rigirosamente toscano!)
– 500 g di uva
(io ho usato l’uva bianca, con i suoi acini belli grossi e succosi, più facile da pulire)

Preparazione dell’impasto con il Bimby
Mettete nel Bimby la farina, lo zucchero e il lievito di birra sciolto in 120 ml di acqua tiepida.
Miscelate gli ingredienti a vel. 3 per qualche secondo.
Poi aggiungete il burro a fiocchetti e la restante acqua, ed impastate a vel. Spiga per qualche minuto, fino ad ottenere una palla.

Preparazione dell’impasto senza Bimby
Versate la farina in una ciotola grande e mescolate con lo zucchero.
Formate un buco al centro e versate il lievito di birra sciolto in 120 ml di acqua tiepida.
Mescolate con un cucchiaio di legno, versando poco alla volta la restante acqua ed infine il burro ammorbidito.
Mescolate energeticamente tutti gli ingredienti, poi trasferite l’impasto sul piano da lavoro e continuate ad impastare con le mani per 10 minuti circa fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea.

 

***************
Formate una palla con l’impasto ottenuto, metterlo in una ciotola coperto da un canovaccio umido e lasciare riposare per un paio d’ore, in un luogo caldo. Io ho riposto la mia ciotola vicino al caminetto acceso…
Nel frattempo, lavate l’uva sotto l’acqua corrente, separate gli acini dalla raspa, tagliateli a metà e togliete i semini interni.

Trascorse le due ore di lievitazione, riprendete l’impasto e dividetelo in un due parti. Stendete i due panetti con un mattarello creando dei rettangoli della grandezza della teglia.
Imburrate una teglia e rivestitene il fondo con il primo rettangolo. Disponetevi sopra metà dell’uva e spolverizzate con dello zucchero.
Coprite il tutto con il secondo rettangolo facendo aderire i bordi e posizionate sulla superficie i restanti chicchi d’uva,  facendoli aderire bene.
Rimettete la focaccia a lievitare ulteriormente per un’oretta.
Poi infornate la focaccia per 20-30 minuti a 200°, facendo attenzione a non far annerire troppo gli acini in superficie!
Lasciate intiepidire e servite guarnendo se vi và spolverizzando con zucchero a velo. Io l’ho lasciata così, senza ulteriori zuccheri. Buonissima!

 Con questa ricetta partecipo al contest “Sapori d’Autunno” di Beatitudini in cucina

 

FARCITURE/ Marmellate

Marmellata di Fichi con il Bimby – Veloce veloce…

Oggi solo una ricettina veloce veloce…
Avevo conservato ancora dei fichi nella speranza di poter provare una favolosa crostata vista su uno dei miei blog preferiti, ma purtroppo non ce l’ho fatta per mancanza di tempo. Non voglio comunque sprecare questo ben di Dio, che purtroppo non dura in eterno, e così ci faccio una marmellatina.

 


Ecco qui le mie dosi:
– 400 g di fichi
– 200 g di zucchero (se i fichi sono dolcissimi anche meno)
– il succo di mezzo limone

Ho sbucciato i fichi e li ho messi nel Bimby con lo zucchero e il succo di limone.
Ho fatto cuocere il tutto per 30 minuti a vel. 2.
In questo caso non ho invasettato in vasetti sterili perchè con questa quantità ottengo si e no un vasetto standard di marmellata, e lo consumerò a breve…
Se ne fate di più, invasettate la marmellata quando è ancora bollente e chiudete subito.

A presto!

Erika

 

 

Cakes/ TORTE

Torta morbida Pesche e Amaretti – con il Bimby

Già di ritorno dalle nostre ferie…

Impagabile vedere la tua piccola sorridere mentre accarezza per la prima volta la sabbia, o quando sente l’acqua fresca che le bagna i piedini…
Un sorriso bello come il sole, che ti scalda e ti riempie il cuore di infinita gioia.

Vi lascio con una torta molto veloce da preparare con il Bimby (ma fattibilissima anche senza!), semplice e buona se vi piace l’accostamento pesca-amaretto. Io personalmente lo trovo delicato e squisito… 😉

 

Ingredienti:

– 250 g di farina 00
– 200 g di zucchero
– 70 g di burro ammorbidito
– 125 g di yogurt bianco intero
– 80 g di mandorle
– 10-12 piccoli amaretti
– 3 uova
– 1/2 bustina di lievito
– 3 grosse pesche
– qualche cucchiaio di zucchero di canna per la superficie 

Preparazione:

Nel Bimby ho sminuzzato le mandorle insieme allo zucchero, 20 sec. vel. Turbo. Ho aggiunto gli
amaretti e tritato ancora qualche secondo. Poi ho aggiunto le uova e il burro, e lavorato a vel. 4 (aumentando un po’ se necesario) fino ad ottenere un composto denso e privo di grumi. Sempre mescolando, ho aggiunto la farina setacciata con il lievito e per finire lo yogurt.
Poi ho versato il composto in una teglia rettangolare rivestita di carta forno, e ho livellato con una spatola. Ho infine aggiunto le pesche tagliate a tocchetti facendole sprofondare leggermente, ed ho spolverato la superficie con zucchero di canna.
Ho infornato a 180° in forno preriscaldato per circa 50 minuti.

 

CONSIGLIA Risotto al salto