Marmellata di uva

gallery 21 ottobre 2014 50 responses

Quest’anno mi sono veramente data da fare con le marmellate.
Che soddisfazione mangiare a cucchiaiate la frutta raccolta dal frutteto!
Ho provato anche con la profumatissima uva americana, e il risultato è strepitoso.
Certo, il lavoro è lungo, per chi come me non sopporta i semini sotto ai denti s’ha da fare…
Ma vi assicuro che ne vale veramente la pena!

 Nelle foto vedete le marmellate fatte usando uva americana bianca e nera, separatamente.

La Ricetta…

Ingredienti:

– 1 kg di uva americana (uva fragola) o bianca o nera
– 1 mela piccola
– 350 g di zucchero semolato

Procedimento:

Lavare accuratamente l’uva, tamponarla con uno strofinaccio, dividere gli acini dalla raspa e pulire i chicci ad uno ad uno, tagliandoli a metà e privandoli dei semini. La buccia si lascia. (altrimenti non resta più nulla!)
Mettere gli acini puliti in una pentola antiaderente, iniseme alo zucchero, mescolare bene e cuocere per circa 30 minuti a fuoco moderato fino a che non saranno completamente spappolati.
Tagliare la mela a piccoli dadini, ed aggiungerla all’uva. La mela serve a fare addensare la marmellata naturalmente,senza l’aggiunta di pectina. La mia nonna faceva così.
Con il minipimer ad immersione, frullare il composto, in modo che anche le bucce si uniformino alla polpa, e continuare la cottura, sempre mescolando.
Cuocere a fuoco basso ancora per circa 30 minuti o fino a che la confettura non sarà pronta (io mi regolo ad occhio).
Maggiore è la quantità di frutta, maggiore sarà il tempo di cottura. La marmellata raffreddandosi si indurisce, quindi se volete fate la prova del piattino, versano un po’ di marmellata e controllandone la consistenza facendola appunto raffreddare sul piattino.
Quando sarà pronta, versare la marmellata nei vasetti precedentemente sterilizzati, chiuderli bene e capovolgerli finché la confettura non è fredda.

Io utilizzo questa confettura molto aromatica nelle crostate, nelle torte morbide, e in abbinamento ai formaggi stagionati.

 Con questa ricetta partecipo al contest “Ricette d’Autunno”

 

marmellata di prugne e vaniglia

gallery 12 settembre 2014 28 responses

Nel frutteto della nonna vive una pianta “intrusa” di Pruno selvatico che doveva lasciare il posto ad altre piante… Però lui è rimasto lì dove ha attecchito per caso, e per ringraziarci, quest’anno ci ha donato un sacco di frutti buonissimi!

I piccoli frutti erano davvero tanti, e dolcissimi, così abbiamo fatto qualche vasetto di marmellata.
Per gustarci il loro sapore anche tra qualche mese.

La Ricetta…


Ingredienti:

– 1500 g di prugne selvatiche lavate e già prive del nocciolo

– 600 g di zucchero di canna (ma a piacere potete aumentarlo, a noi piace così)
– 1 cucchiaino raso di agar agar (facoltativo)
– 2 stecche di vaniglia, incise nel senso della lunghezza
Procedimento:
Dopo aver lavato le prugne, tagliate a metà e denocciolate, abbiamo aggiunto lo zucchero.
Abbiamo messo tutto in una casseruola con le stecche di vaniglia incise nel senso della lunghezza, abbiamo mescolato e messo sul fuoco moderato, portando lentamente a bollore, girando con un cucchiaio di legno.
Abbiamo aggiunto l’agar-agar, mescolando benissimo, abbiamo tolto le stecche di vaniglia ed invasettato a caldo.

Marmellata di Kiwi, Vaniglia e Rum!

gallery 9 febbraio 2014 30 responses

Tutte le volte che parlo di marmellata non posso non nominarla… la nonna. La nonna era veramente brava a fare le marmellate. Come lei nessuna. Consistenza perfetta, colore brillante, zucchero al punto giusto. Con la frutta del suo frutteto ne preparava di continuo: pesche, albicocche, pere, prugne, ciliegie, di quelle belle e succose che crescevano sulla pianta vicino alla fontana. Su quei rami, il nonno ci aveva legato la nostra altalena. E poi fragole. Piccole e un po’ bruttine. Ma dolcissime e profumate. E poi mele. Anche di mele la faceva, era una delizia. Anche con le castagne, raccolte nel suo bosco. Risultato perfetto. Nel frutteto anche i kiwi non mancavano, perchè il nonno li potava sempre bene… Ma con i kiwi non l’ha mai fatta. Nonna, ci ho provato io, ti piace? La ricetta… Ingredienti Con queste dosi ne ho preparato un solo vasetto. Volevo assaggiarla ma non avevo il tempo di sterilizzare più vasetti. – 200 grammi di kiwi maturi – 100 grammi di zucchero – 1/2 cucchiaio di rum – 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia Preparazione:

Lavare i kiwi e privateli della buccia. Tagliarli a dadi e metteteli in una pentola con lo zucchero, l’estratto di vaniglia e il rum. Cuocere a fuoco basso mescolando con un cucchiaio di legno lasciando bollire per circa 30 minuti. Verificare la cottura con la prova piattino: quando una gocciolina di marmellata si solidificherà in breve tempo dopo aver inclinato il piatto, la confettura è pronta. Anche la mia nonna faceva così…E’ deliziosa…

Fonte della ricetta: il Solletico nel cuore di Viviana

CONSIGLIA Chia pudding ai frutti rossi e yogurt