Torta allo Sciroppo d’Acero con Vaniglia, Zenzero e Cannella

gallery 1 aprile 2017 Leave a response

Anche questa ricetta arriva dal libro di cui vi avevo già parlato,  “Good Food ” di Csaba dalla Zorza. C’è un capitolo che adoro, dedicato ai dolci per l’anima, su cui mi soffermo spesso perché le ricette sono tutte fattibili e decisamente golose. Sempre con un occhio di riguardo agli ingredienti e al benessere.

Lo so, nelle foto non si presenta come una torta  primaverile. In effetti io l’ho preparata a febbraio, ma fino ad oggi non ero riuscita a riscrivere il testo della ricetta.

Buonissima, è un comfort food davvero delizioso. Una torta preparata con lo sciroppo  d’acero e l’acqua tiepida, senza burro e dal gusto leggermente speziato, che concilia zenzero, vaniglia e cannella,  senza che alcuno dei singoli sapori sovrasti sugli altri.

Si accompagna perfettamente con un thè fumante, e con una colata di miele liquido se volete, come fa Csaba. Io personalmente non ho fatto aggiunte perché il dolce era già perfetto così.

Buon week end!

 

La Ricetta…

Tratta dal libro di Csaba dalla Zorza, “Good Food ” – Guido Tommasi Editore

 

Print Recipe
Torta allo sciroppo d'acero, con zenzero, vaniglia e cannella
Porzioni
8-10 Fette
Ingredienti
Porzioni
8-10 Fette
Ingredienti
Istruzioni
  1. Preriscaldate il forno a 175° e rivestite con carta forno uno stampo rotondo di circa 22 cm.
  2. Versate in una ciotola lo sciroppo d'acero, l'acqua bollente e lo zucchero e mescolate fino a che non si sarà sciolto tutto.
  3. Sbattete le uova a parte con l'olio e la vaniglia con la frusta a velocità minima, poi aggiungete questo composto a quello di sciroppo, mescolando bene sempre a velocità minima.
  4. Mescolate la farina e il lievito, il bicarbonato, la cannella, lo zenzero, poi aggiungete questo composto secco a quello liquido, lavorando lentamente per non creare grumi.
  5. Versare l'impasto ottenuto nello stampo e infornate per circa 80 minuti, controllando la cottura con lo stecchino (deve uscire asciutto).
  6. Fate raffreddare nello stampo, poi cospargete di zucchero a velo e servite a piacere con miele liquido come fa Csaba. Io l'ho preferita senza perché la trovo già abbastanza dolce così.

Related Posts

Leave a response

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Liquore alla liquirizia